Salone Margherita

Il teatro di varietà con una gradevole orchestrina, con mutevoli fondali ed un riflettore che lanciava fasci di luce al magnesio sulle generose scollature delle folleggianti eccentriche ed irresistibili artisti conquistò il consenso del pubblico.
I tempi cambiano, ma la comicità ha sempre un ruolo decisivo nello spettacolo sin dai posteggiatori d'altri tempi ai comici di oggi. Del resto, gli artefici di un teatro di varietà che hanno avuto sempre un strepitoso ed incontrastato successo, li troviamo appunto nell'avanspettacolo donde vennero una serie di comici che dovevano avere in seguito una gran fortuna: Dapporto, Campanini, Rascel, Fabrizi, Fregoli, Totò e tanti altri ancora, oggi ricordati non tanto per valorizzare il passato, quanto per ammonire che se un'epoca è sfiorita, l'inarrestabile ricambio trova pronti alla ribalta i nuovi comici che intendono esibirsi quali protagonisti di una gioia di vivere al servizio della platea fra le pareti e gli stucchi di questo teatro. 

- StaffTeatrailer